Il mercato dell’oro

Il mercato dell’oro è un mercato particolare da diversi punti di vista. Prima di tutto, essendo l’oro un materiale inalterabile, le scorte realizzate sono di gran lunga superiori alla produzione annuale. Ma questa produzione comincia a presentare delle difficoltà visto che la domanda proveniente dai paesi emergenti è in forte crescita.

 

Esistono due mercati dell’oro.

Distinguiamo il mercato dell’oro fisico, che è quotato a Londra, dal mercato dei contratti sull’oro, basato a New York. Generalmente l’oro è sempre stato quotato in dollari l’oncia. 

Del resto il valore dell’oro ha spesso mostrato forti fluttuazioni perché dipende da diversi fattori in termini di domanda e di offerta, di speculazione e di gestione delle scorte esistenti. 

La semplice produzione dell’oro è gravata da costi molto elevati e si stima che l’estrazione di un’oncia d’oro rappresenti un costo di 700$.

 

Breve storico del mercato dell’oro

L’oro è servito per molto tempo da tallone  per le monete internazionali. È stato così a partire dal XIX secolo fino alla prima guerra mondiale nel 1914. In quell’epoca le banche centrali detenevano una quantità di oro fisico sufficiente a metterle in grado di convertire le loro liquidità. Ma questo sistema è stato rapidamente abbandonato, provocando la crisi economica del 1929.

Un nuovo tentativo di parità oro/dollaro è stato effettuato in occasione degli accordi di Bretton Woods nel 1944. Ma questa parità fissa è stata annullata di nuovo nel 1971 a seguito dei forti deficit esteri degli Stati Uniti. 

 

Il corso dell’oro

L’oro è in seguito divenuto il valore rifugio preferito da numerosi investitori

Di conseguenza, l’oro ha conosciuto prima di tutto un deprezzamento, poi il suo valore non ha smesso di risalire fino a raddoppiarsi tra il 1999 e il 2008.

Oggi il valore dell’oro ha raggiunto il record di 1.000$ l’oncia e la crisi economica attuale dovrebbe giocare anch’essa in favore del mercato dell’oro. 

Si fanno infatti sempre più piazzamenti sull’oro per via della sua leggendaria stabilità.

 

Il mercato dell’oro fisico

Per quanto riguarda i mercati dell’oro fisico, nel mondo si trovano lingotti di dimensioni e peso differenti.

Il lingotto della Borsa di Londra pesa circa 12 Kg mentre altri paesi trattano lingotti molto più piccoli, laddove il più leggero pesa soltanto 250 grammi.

Si noti che in Europa è molto popolare il lingotto da un chilo.

 

Conclusione

Il mercato dell’oro è quindi in piena espansione e rappresenta oggi un valore sicuro e che promette una buona redditività nei prossimi anni. La produzione, infatti, cala sempre di più e la domanda non smette di crescere.

In parallelo al deprezzamento di monete come il dollaro o l’euro, il valore dell’oro dovrebbe quindi continuare a crescere.

Il che senza dubbio spiega la mania improvvisa degli investitori privati per l’oro e i suoi derivati. Un mercato da seguire, quindi, che ci riserverà senza dubbio delle belle sorprese.