Valore attuale dell’oro in Borsa

Conoscete senz’altro l’oro come attivo finanziario che è possibile trattare on line attraverso le piattaforme specializzate e che è quotato in dollari l’oncia.

Ma in quel caso non si tratta di quello che viene chiamato l’oro in Borsa.  Si può infatti speculare in un’altra maniera sull’oro, direttamente sul mercato borsistico. In questo caso l’oro prende valori diversi che non sono più quotati in once. Ecco alcune spiegazioni ed informazioni pratiche a proposito del valore attuale dell’oro in Borsa per aiutarvi ad effettuare la miglior scelta possibile.

 

I lingotti d’oro in Borsa

La forma dell’oro più popolare ma anche la più scambiata in Borsa è senz’altro il lingotto d’oro. Un lingotto d’oro fisico equivale a, più o meno, 1 kg di oro puro ma la maggior parte dei lingotti pesa tra i 994 e 1004 grammi d’oro puro.

Questi lingotti sono quotati in dollari ma se volete utilizzarli dall’Italia, li troverete con una quotazione in euro. 

Il valore attuale del lingotto d’oro sul mercato borsistico è di oltre 40.000 euro. 

Beninteso, come per tutti gli altri attivi borsistici, questo valore è sottoposto a delle variazioni con il tempo e in funzione della domanda e dell’offerta. 

 

I lingotti d’oro leggeri in Borsa

Se l’acquisto e la vendita di lingotti d’oro si indirizza più in particolare ai grandi investitori che dispongono di un capitale sufficiente per acquistare una tale quantità, esistono dei lingotti più piccoli che si rivolgono agli investitori più modesti. 

Si contano quattro categorie di questi lingotti classificati in funzione della loro composizione in oro puro.

  • Il lingotto più piccolo pesa 50 grammi d’oro puro ed ha un valore attuale di 2.000 €
  • C’è poi il lingotto da 100 grammi d’oro puro il cui valore attuale è di 4.000 €
  • Il lingotto da 250 grammi d’oro puro ha un valore attuale in Borsa di 10.000 €
  • Infine il lingotto da 500 grammi ha un valore attuale in Borsa di 20.000 €

 

Ma attenzione, la quotazione di questi lingotti è sottomessa anch’essa alla domanda ed all’offerta e può quindi variare con il tempo sul mercato.

 

Le monete d’oro in Borsa

Una delle forme più conosciute, ma ugualmente tra le più rare, di scambi in borsa riguardanti l’oro, sono le monete d’oro. Si trovano infatti sul mercato borsistico diversi tipi di monete d’oro di origini varie ma conviene comunque rimanere prudenti perché non tutte le monete d’oro sono quotate in Borsa. Il valore di una moneta d’oro in Borsa è più complicato da calcolare perché tiene conto di vari criteri.

Si stima in generale che il valore di una moneta d’oro oscilli tra 100 € per le monete d’oro Napoleoni da 10 franchi e 1.200 per le monete d’oro da 20 dollari americani.

Soltanto le monete in buono stato di conservazione sono quotate in Borsa e queste ultime devono obbligatoriamente essere composte di oltre il 99% di oro puro sul loro peso totale.

Ma le monete d’oro differiscono dai lingotti anche per il fatto che il loro valore in Borsa dipende sì dal loro peso in oro puro ma tiene anche conto di criteri più soggettivi come il modello, l’età e la rarità della moneta in esame.

È quello che si chiama comunemente il valore aggiunto storico o culturale della moneta d’oro.

Ovviamente il valore di riferimento dell’oro sui mercati finanziari internazionali rimane l’oncia d’oro che vale attualmente :